lunedì 26 marzo 2012

Torta di Rose


La torta di rose mi ronzava in testa da un pò. Mi è venuta in mente leggendo un articolo sull'uso dei fiori in cucina, anche se nella preparazione non c'è traccia di fiori. La prima volta che l'ho assaggiata me la ricordo "visivamente": domenica mattina, la torta sopra il tavolo della cucina comprata al mercatino dei dolci della parrocchia, il balcone socchiuso perchè fuori pioveva e questi boccioli di rosa cosparsi dallo zucchero a velo. Di primo acchitto non mi aveva convinto, mi sembrava una torta "vecchia".

 E invece, una volta assaggiata mi sono subito ricreduta: è perfetta con il the del pomeriggio o a colazione; e appena sfornata, ancora tiepida è paradisiaca! E' una torta che per un pò di tempo è stata "il dolce della domenica", quello della festa insomma. Per questo partecipo al contest di Vanessa per il suo primo anno da blogger

Unica accortezza: bisogna farla quando non si ha fretta, ha bisogno di pazienza e calma.
Ingredienti:

Per la pasta
350 gr di farina 00
150 gr di latte
50 gr di zucchero
3 cucchiai di olio
20 gr di lievito di birra
3 tuorli
scorza di un limone
un pizzico di sale

Per la farcitura:
150 gr di burro
150 gr di zucchero
Queste sono le dosi indicate nella ricetta che ho io , ma ho provato a dimezzarle ed è venuta buonissima lo stesso. Questa farcitura si può tranquillamente sostituire con marmellata o nutella.

Preparazione:
In una ciotola versare un pò del latte tiepido con il lievito e lasciar agire per dieci minuti.
Setacciare la farina con lo zucchero e la scorza del limone, disporla a fontana e versarci dentro il latte rimanente, i tre cucchiai d'olio e i tre tuorli. Sbattere con la forchetta i tuorli e lavorare bene l'impasto finchè sarà omogeneo. Lasciar lievitare la pasta in una ciotola capiente coperta con un canovaccio per circa due ore.
Dopo che la pasta avrà raddoppiato il suo volume riprenderla in mano e stenderla in una sfoglia alta circa mezzo centimetro, cercando di farla assomigliare il più possibile ad un rettangolo. Preparare una crema mescolando con un cucchiaio il burro ammorbidito e lo zucchero e stenderla sulla pasta.
 Arrotolare la sfogloia per il lato lungo e tagliarla circa ogni 4 centimetri ottenendo quelli che diventeranno le "rose". Rivestire una tortiera di carta forno (o ungerla con burro e un pò di farina) ed adagiarci, ad una distanza di qualche centimetro i petali. Lasciar riposare la pasta ancora un'oretta affinchè i rotoli lievitino. Quando saranno ben lievitati  infornare a 200 gradi  per 40 minuti.
Servire con zucchero a velo
Buon appetito! 

6 commenti:

  1. eccomi! grazie per questa bellissima ricetta! che bella questa torta! aggiunta...ciao e a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Ma che bella la tua torta!! l'ho sentita nominare spesso la torta di rose ma non sapevo che fosse così l'impasto, la devo provare e mi segno la ricetta ... tempo permettendo ;)
    Se vuoi passa da me, ti ho lasciato un piccolo pensiero...

    RispondiElimina
  3. ma queste rose sono perfette!!! Bravaaaaaaaaa
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!Non saprei neanche dirti come sono riuscita a farle così belle ;-)

      Elimina
  4. che bella, come ti è venuta bene!! ciao, sono passata a curiosare tutte le ricette per il contest di vanessa, ti faccio i miei migliori auguri per la gara e per la nuova avventura del blog: ti divertirai da matti, vedrai!

    RispondiElimina
  5. Un consiglio è d'obbligo: Non utilizzate mai una teglia "a cerniera".
    A me durante la cottura è successo che il burro sciolto trafilasse sotto la teglia,
    cadendo nel forno mi ha fatto un fumo che non vi dico.
    Domattina l'assaggio e vi dico, ma dopo l'accaduto penso che la ricetta sia compromessa.

    Saluti

    Stefano

    RispondiElimina

Grazie per essere passato di qui! Se ti va lascia un commento, e se hai anche tu un blog verrò a trovarti